NEWS  Vuoi risparmiare sui tributi comunali?
Leggi >

Modulistica

F24 elide elementi identificativi: istruzioni compilazione

8 min di lettura

Da un punto di vista meramente generale, è possibile affermare che il modello F24 elide (abbreviativo di F24 Elementi Identificativi), è un modello utilizzato per pagamenti che richiedono delle informazioni in più rispetto al tradizionale F24 ordinario. Da sottolineare che il modello F24 elide non può essere utilizzato nel caso di compensazione di crediti. In questo articolo cercheremo di spiegare tutti gli aspetti del modello comprese le istruzioni e le modalità di compilazione. Il modello F24 elide è utilizzato per le seguenti pratiche:

  • registrazione di un contratto di locazione
  • imposta di registro
  • rinnovo
  • risoluzione o proroga del contratto di locazione
  • interessi legali o sanzioni relativi a contratti di locazione
  • imposte e tasse ipotecarie
  • tributi speciali catastali
  • i pagamenti che devi agli uffici del territorio i quali sono collegati al rilascio di certificati attestazioni e copie, riproduzioni cartografiche, estrazione dati e, oppure per atti inerenti la presentazione di aggiornamento catastali.
  • il contributo unificato per il processo amministrativo

La sezione codice fiscale del coobbligato, erede, genitore, tutore, o curatore fallimentare

Per mezzo del modello F24 elide si possono comunicare i dati dell’inquilino ed anche quelli del proprietario (nei casi di locazione). In tal caso va utilizzato il campo “coobbligato” nel quale inserire il relativo codice fiscale. Ma in quest’ultimo campo può anche essere inserito il codice fiscale dell’erede, genitore, tutore, o curatore fallimentare del soggetto che versa ed i cui dati anagrafici sono indicati in cima al modello. Nel campo “codice identificativo” si inserisce il codice che fa comprendere l’appartenenza del codice fiscale inserito nel predetto campo. Qui sotto indichiamo i codici identificativi che devono essere inseriti nel relativo campo.


  • Tutore – Genitore: 02
  • Curatore fallimentare: 03
  • Obbligato solidale: 50
  • Erede: 07
  • Garante-Terzo datore: 60
  • Soggetto aderente al consolidato: 61
  • Intervento sostitutivo: 51
  • Garante-Terzo datore: 60
  • Controparte: 63
  • Soggetto diverso dal fruitore del credito: 62
  • Soggetto che ha proposto l’atto introduttivo del giudizio: 71
  • Impresa assicuratrice estera fiscalmente rappresentata: 70
  • Rappresentante fiscale: 72

Ma cerchiamo di scendere meglio nel dettaglio per capire:

  • come funziona il Modello F24 elide?
  • guida alla compilazione 
  • guida agli elementi identificativi 
  • modalità di pagamento

Modello F24 elide elementi identificativi: come funziona?

Spesso capita che la compilazione F24 elide risulti particolarmente complicata, gettando così gli utenti in una confusione generale. Tuttavia, è interessante sottolineare come dal sito ufficiale delle Agenzia delle Entrate sia possibile scaricare un modello F4 elide editabile (o normale da compilare a mano). Ciò significa, quindi, che l’utente non deve fare altro che procedere al download del modello F24 elide compilabile, andando così a semplificare enormemente la procedura.

Qui appresso, invece, vi proponiamo di scaricare il modello F24 elide con elementi identificativi da un altro sito: scarica qui il modello F24 elide con elementi identificativi. Al contrario di quanto si possa pensare, il modello F24 elide editabile offre la possibilità di poter procedere alla sua compilazione in ogni campo senza inconvenienti di sorta; dopo averlo compilato, tutto ciò che bisogna fare, è semplicemente scaricare il PDF gratuitamente, stamparlo e seguire le istruzioni per poter usufruire delle funzionalità dell’F24 elide compilabile.


Guida alla compilazione del modello F24 elide (elementi identificativi)

Affinché la compilazione del mod F24 elide possa avvenire senza inconvenienti, è utile seguire le istruzioni F24 elide. La compilazione di questo particolare modello segue due declinazioni differenti: una inerente la sezione contribuente e una inerente la sezione erario. Il modello F24 con elementi identificativi contiene sostanzialmente tutta quella che è la parte anagrafica. E’ necessario, infatti, inserire il Codice Fiscale di chi effettua il versamento dell’imposta di registro tra le parti segnalate dal contratto di locazione.

Poi si deve inserire il Domicilio Fiscale sempre di chi effettua il pagamento ed il Codice Fiscale del Coobbligato, cioè della parte coinvolta nel contratto di locazione (se il versamento ha a che fare con un affitto). Il modello F24 con elementi identificativi, quindi, richiede, soprattutto, la compilazione di tutta la parte anagrafica che si trova in testa al modello. Ma a semplificare tutto c’è il supporto fondamentale del modello F24 elementi identificativi editabile, vale a dire un modello elide che consente all’utente interessato di riempire comodamente i campi richiesti senza troppi problemi e con l’aiuto del computer.

Quindi, il modello editabile vi consente una agevole compilazione col pc ed una conseguente stampa dopo avere riempito tutti i campi. E’ ovvio che nella auto-compilazione del modello dovete stare molto attenti ad inserire i dati corretti al fine di evitare errori con possono pregiudicare il buon esisto del pagamento. Continuiamo a trattare, nel prossimo paragrafo, dell’argomento “F24 elide elementi identificativi, istruzioni per la compilazione

La compilazione della sezione erario nel modello F24 elide: come funziona?

Una volta compilata con successo la parte anagrafica del modello F24 elementi identificativi compilabile, non resta che dedicarsi a quella relativa alla sezione erario. Questa sezione si configura, a tutti gli effetti, come il cuore pulsante del modello F24 elide, poiché è proprio quella relativa al versamento (cioè imposta di registro, sanzioni, interessi legali, imposte e tasse ipotecarie, tributi speciali catastali, ecc).


In questa sezione , il modello F24 con elementi identificativi editabile presenta un’apposito campo dedicato al Codice Ufficio, indispensabile per i versamenti dell’imposta di registro per le annualità successive alla prima e per le altre tipologie di pagamento. Tale codice identifica l’ufficio destinatario del pagamento o che ha emesso l’atto per il quale occorre effettuare il pagamento.

Il Codice Atto (di 11 cifre), invece, è un codice che identifica la pratica. Riguardo i versamenti legati al contratto di locazione non deve essere compilato. Sia il codice ufficio che il codice atto, in genere vengono inseriti direttamente dall’ente che ha emesso l’atto. Per quanto riguarda il “Tipo”, bisogna inserire la tipologia di versamento. Qui sotto vi riportiamo un tabella con i vari codici riguardanti il tipo di atto.


Codici del tipo di atto nel modello F24 elide
Tabella dei Codici Atto da inserire nella sezione Erario

Cosa sono gli elementi identificativi nel modello Elide?

Il modello F24 editabile con elementi identificativi consiste nell’inserire il codice identificativo del contratto di locazione composto da 17 caratteri. Per quel che concerne i contratti di affitto degli immobili, nel caso di versamenti per la prima registrazione, non va indicato alcun codice. Bisogna, invece, indicarlo nei casi, per esempio di risoluzione o proroga del contratto di locazione. Ma come ricavare questo codice? Lo si può trovare, per esempio, nella copia del modello di richiesta di registrazione della locazione.

Tale modello è quello rilasciato dall’agenzia delle entrate al momento della registrazione del contratto. Nel caso di precedente registrazione telematica del contratto, il codice è presente nelle ricevuta di registrazione. In alternativa, tale codice è possibile reperirlo utilizzando, on line, la funzione ricerca codice identificativo del contratto. Nel caso di versamento IVA per immatricolazione auto UE, invece, l’elemento identificativo che bisogna inserire nel campo è il numero di telaio del veicolo.

Come cercare su internet il codice degli elementi identificativi

Il codice identificativo è presente sul sito dell’Agenzia delle Entrate: vi si può risalire facilmente. Lo si può trovare dalla seguente pagina web dell’agenzia delle entrate. Ricerca codice identificativo. Da tale pagina basta inserire i seguenti dati:


  • il codice dell’Ufficio presso cui è stato registrato il contratto;
  • le ultime due cifre dell’anno di registrazione (ad esempio 20 nel caso di 2020);
  • la serie di registrazione che va da 3A o 3T, il numero con il quale è stato protocollato e registrato il contratto di locazione e il sottonumero di registrazione.

Tutti questi elementi, sommati tra loro, concorrono a circoscrivere nel migliore dei modi il versamento dell’imposta di registro. Sono, quindi, delle coordinate vere e proprie attraverso le quali è possibile fare il versamento senza incorrere in inconvenienti di sorta.

Grazie anche ai modelli presenti sul web e sul sito istituzionale dell’Agenzia delle Entrate, è possibile compilare direttamente il modello F24 elide senza quindi doversi perdere tra i meandri delle diciture e delle sigle.

Codici tributo: quali utilizzare?

Altre istruzioni per la compilazione del modello F24 elide riguardano il codice tributo. Il versamento non andrà a buon fine se non si avrà l’attenzione di adoperare i codici tributo corretti. Ciò significa, quindi, che è di fondamentale importanza compilare il mod F24 versamenti con elementi identificativi facendo attenzione ai dettagli da inserire.

I codici tributo sono vari, ed ognuno di essi giustifica il versamento effettuato a seconda della sua tipologia specifica: contrariamente a quanto si possa pensare, però, sul sito istituzionale dell’Agenzia delle Entrate vi sono tutti i codici tributo da utilizzare. A seconda delle proprie specifiche esigenze, dunque, sarà possibile procedere con la compilazione del modello F24 elide senza incorrere in problematiche di sorta.


Ad esempio, qualora si volesse effettuare un versamento per prorogare il contratto, sarà necessario inserire il codice tributo ”1504”, che si traduce in ”imposta di registro per proroghe del contratto”. Questi codici sono da utilizzare per il pagamento delle imposte relative ai contratti di locazione, da inserire nel modello F24 elide. Nella seguente pagina riportiamo i codici relativi ai versamenti dovuti per gli affitti di beni immobili: codici tributo per affitto immobili

modello F24 elide elementi identificativi istruzioni e compilazione
modello F24 elide elementi identificativi compilazione ed istruzioni

Anno di riferimento e modalità di pagamento

Anche nel modello di pagamento F24 elide, così come per i classici modelli F24 ordinario e semplificato, bisogna inserire l’anno e l’importo del versamento. Questi dati bisogna inserirli sulla parte destra degli elementi identificativi negli appositi campi dello stesso modello. L’anno è quello in cui viene effettuato il pagamento. L’importo è quello riferito alla pratica cui è collegato il versamento.

Quali sono le modalità di pagamento?

Le modalità di pagamento con le quali è possibile effettuare i versamenti con il modello F24 sono vari. Gli utenti, infatti, hanno la possibilità di poter andare:


  • sia presso gli sportelli bancari o postali
  • sia presso gli sportelli messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate.

Le modalità, però, cambiano per coloro i quali siano in possesso di partita IVA. Questi, infatti, sono tenuti ad effettuare il versamento solo in maniera telematica utilizzando i servizi di mobile banking della banca presso la quale si è correntisti. In alternativa, è possibile utilizzare il circuito Entratel o Fisconline predisposti dall’Agenzia delle Entrate.

Attraverso queste modalità, quindi, è possibile procedere tranquillamente al pagamento, a patto che il modello F24 elide sia stato compilato in ogni sua parte. Solo dopo aver proceduto alla corretta compilazione di tutti i campi, infatti, sarà possibile procedere con l’effettivo versamento da corrispondere all’Agenzia delle Entrate attraverso i mezzi sopracitati.

Conclusioni finali

In definitiva, quindi, sebbene il versamento dell’imposta di registro o gli altri tributi possano sembrare complicati da compilare, è interessante notare come l’Agenzia delle Entrate abbia messo a disposizione il modello F24 elide editabile. Grazie a questo fondamentale supporto, infatti, tutta la procedura sarà ampiamente semplificata, potendo di conseguenza effettuare il versamento dell’imposta di registro ed altri tributi senza più inconvenienti di sorta.


Il sito dell’Agenzia delle Entrate offre tutto il materiale necessario per procedere alla corretta compilazione. Qui sotto potete scaricare sia un modello editabile compilabile con l’utilizzo di un PC, cellulare o tablet ed un modello F24 elide da compilare a mano. Raccomandiamo sempre la massima attenzione nel compilare i modelli al fine di evitare errori che possono creare problemi alla buona riuscita del vostro pagamento.

Modello F24 elide uditabile compilabile

Modello F24 elide da stampare e compilare a mano


Vi diamo anche la possibilità di scaricare le istruzioni ministeriali per la compilazione del modello F24 elide cliccando sul seguente link: istruzioni ministeriali

I consigli della nostra redazione di tributicomunali.it

In questo articolo abbiamo fornito importanti informazione sull’argomento “F24 elide elementi identificativi: istruzioni e compilazione“. Si tratta di un modello molto utilizzato e per il quale era doveroso fornire dei dettagli sul suo utilizzo e sulla sua compilazione. Un’altra dimostrazione di come la nostra redazione di tributicomunali.it è sempre presente sugli argomenti di maggiore interesse per i contribuenti. Qui sotto, invece, indichiamo una serie di altri articoli importanti du cui vi consigliamo vivamente la lettura.

Articoli Correlati
Altri ServiziGuida ComuniModulistica

Cos'è la dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà

7 min di lettura
Sono in tanti a chiedersi “Cos’è la dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà“. In effetti, si tratta di una dichiarazione che, un determinato…
Canone acquaModulisticaTributi Comunali

Il decesso dell'intestatario della Bolletta Acqua

7 min di lettura
Sono, senz’altro, tanti i casi in cui vi siete trovati a gestire il problema del decesso dell’intestatario della bolletta acqua. In questi…
Guida ComuniModulistica

Cos'è il certificato di destinazione urbanistica

12 min di lettura
Cos’è il certificato di destinazione urbanistica, come si richiede (o come richiedere) e a cosa serve è la domanda a cui risponderemo…
Rimani Sempre Aggiornato


    Inserisci la tua migliore Mail per non perderti le News più importanti.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *